» iscriviti alla newsletter
Istituzione
Consiglio e Consiglieri
Giunta e Assessori
Statuto
Regolamenti
Orari
Pubblicazioni
Come raggiungerci
Introduzione
Ambiente
Cenni Storici
Arte e Cultura
Economia
Alberghi
Agriturismi
Bed & Breakfast
 » Newsletter
 » Contatti
 home page » sentieri » comune di Follina » descrizione sentiero
1028A Sentiero Lino Gottardo: Troi della Fontana
La provinciale 154 "del Passo Praderadego" porta alle case Andreola. In loc. Val de Banche un tornante conduce alle pendici del Col de Moi e alla loc. Fontana d'Arner; da qui parte un sentiero che conduce alla fontana. Proseguendo s'arriva all'icrocio con una strada bianca nei pressi di una casera da dove l'itinerario continua verso il castello di Cison. A q. 475 la strada supera la Valle della Pizza e il Crodon di Coradin e termina su un sentiero che dopo 300 m sbocca su un altro percorso. Questo porta a Col Cucul ed entra nel cortile del Castello. L'itinerario all'interno del bosco è protetto da un muretto. Dopo la visita al castello si può scendere a Valmareno fino a raggiungere la casa colonica "Colombera". La strada provinciale porta al centro del paese.

Paesaggio Naturale: Tra le specie arboree, oltre al castagno troviamo il carpino nero e bianco, l'orniello, il ciliegio, abete rosso, larice, pino nero e pino strobo. Sotto i castagni si vedono l'anemone dei boschi, la primula comune, la mercorella canina, il dente di cane e la liliacea a fiori rosa. Nei pressi del castello di Cison il tasso, poco frequente nelle Prealpi, ha trovato un ambiente favorevole al suo sviluppo.

Approfondimenti: Sotto il sentiero scorre una conduttura d'acqua che parte dalla Fontana d'Arner ed arriva al Castello di Cison: da qui il nome dell'itinerario. Il castello venne costruito nel 1194 dai Caminesi e chiamato all'inizio Castrum Costae per distinguerlo da un'altra fortezza detta Castrum Vallis Mareni. In seguito fu chiamato Castel di Costa o di Val Mareno. Nel 1436 Brandolino rimase il solo proprietario del feudo divenendo il primo conte Brandolini della Vallata. L'interno conserva pregevoli dipinti nella chiesa di S. Martino, lo scalone d'accesso alla sala dei ricevimenti ufficiali formato da 5 rampate e ornata con alabarde, lance, elmi e corazze. Molto bella pure la chiesa di Valmareno dedicata ai Santi Pietro e Paolo che risale alla fine del 1500. Spicca l'altare ligneo barocco in oro zecchino con la Pala dell'Arnosti.

Tappe del percorso: Case Andreola q. 560 - Fontana d'Arner q. 565 - Castello di Cison q. 375 - C.a Colombera - Chiesa di Valmareno q. 249

 DATI TECNICI
tipologia: Percorso ideale per passeggiate a piedi
lunghezza: 4,850 m.
dislivello: 346 m.
tempo medio di percorrenza: 3 ore
difficoltà: Facile

periodo: Tutto l'anno
abbigliamento: Tenuta comoda e sportiva, scarpe da trekking
La Comunità Montana delle Prealpi Trevigiane ha realizzato la "Guida alle Escursioni"... clicca qui
 
necessita plug-in flash5
naviga alla scoperta del nostro territorio (risoluzione video consigliata maggiore o uguale a 1024x768 px)
Delibere
Gare e Appalti
Bandi Pubblici e Concorsi
Contributi
ZPS IT3240024 Piano di Gestione
Operazione Trasparenza
Altro
Musei, specialità...scopri con un click tutto quello che i nostri comuni hanno da offrire
Aree Attrezzate
Sentieri
Itinerari turistici
Il Cansiglio
Archivio News
Numeri Utili
Collaborazioni
Links Utili
Comunità Montana delle Prealpi Trevigiane - Codice Fiscale: 84001520265 | © 2002 - 2017 by StranoWeb.com