» iscriviti alla newsletter
Istituzione
Consiglio e Consiglieri
Giunta e Assessori
Statuto
Regolamenti
Orari
Pubblicazioni
Come raggiungerci
Introduzione
Ambiente
Cenni Storici
Arte e Cultura
Economia
Alberghi
Agriturismi
Bed & Breakfast
 » Newsletter
 » Contatti
 home page » sentieri » comune di Cison di Valmarino » descrizione sentiero
987 Sentiero dell'Asta
Usciti da Cison di Valmarino dopo 3 km si giunge in loc. Peraz e si lascia sulla destra il "Bosco delle Penne Mozze", seguendo la strada che percorre un conoide inciso dal torrente Ruio fino ad un piazzale per il parcheggio. Da qui inizia il sentiero in direzione nord; a q. 610 c'è un tratto attrezzato con corda metallica che termina dopo 30 m di dislivello. Procedendo fino al crinale soleggiato e lasciando sulla sinistra un riparo sotto la roccia si sale in quota per arrivare nei pressi del rifugio a destra. Sul sentiero a sinistra si nota un torrione di roccia; superato un dosso si giunge al rifugio dei Loff.

Paesaggio Naturale: Il sentiero s'inerpica su prati sui quali affiorano rocce marnose e arbusti di salice, carpino nero e ginepro comune. Sul versante opposto spiccano larice, abete rosso e pino silvestre. Nonostante l'aridità del suolo in primavera fioriscono la genziana di Koch e il cneoro, mentre in quota si trovano narcisi, primule, epatiche, ciclamini, faggi e abeti rossi. Tra la fauna minore: cuculo, picchio, poiana, cornacchia e corvo.

Approfondimenti: Questo sentiero raggiunge il Rifugio dei Loff, ovvero dei lupi, che è costruito sotto la "Croda del Gevero", roccia calcarea con strati di selce. Il bivacco è formato da un monolocale con un sottotetto che può accogliere 8 persone, sempre aperto ma privo di acqua potabile. Il Bosco delle Penne Mozze è stato inaugurato in occasione del centenario della fondazione del Corpo degli Alpini, nel 1972, per ricordare tutti i caduti nati sotto la provincia di Treviso. Nel corso degli anni è stato ampliato e sono state realizzate ben 2348 stele in ricordo di altrettanti caduti. Al centro del bosco si trova la statua della Madonna delle Penne Mozze che, stringendo al petto un fascio di penne, ricorda gli alpini morti.

Tappe del percorso: Peraz q. 480 - Rif. Loff 1140.

 DATI TECNICI
tipologia: Percorso ideale per passeggiate a piedi
lunghezza: 2 Km
dislivello: 654 m.
tempo medio di percorrenza: 3 ore
difficoltà: Media

periodo: Tutto l'anno
abbigliamento: Tenuta comoda e sportiva, scarpe da trekking, cannocchiale
La Comunità Montana delle Prealpi Trevigiane ha realizzato la "Guida alle Escursioni"... clicca qui
 
necessita plug-in flash5
naviga alla scoperta del nostro territorio (risoluzione video consigliata maggiore o uguale a 1024x768 px)
Delibere
Gare e Appalti
Bandi Pubblici e Concorsi
Contributi
ZPS IT3240024 Piano di Gestione
Operazione Trasparenza
Altro
Musei, specialità...scopri con un click tutto quello che i nostri comuni hanno da offrire
Aree Attrezzate
Sentieri
Itinerari turistici
Il Cansiglio
Archivio News
Numeri Utili
Collaborazioni
Links Utili
Comunità Montana delle Prealpi Trevigiane - Codice Fiscale: 84001520265 | © 2002 - 2017 by StranoWeb.com